{

MOVIMENTO 5 STELLE MASCALUCIA

{
{
{

Blog & News


facebook
twitter
gplus
youtube

Ultime notizie, news. articoli sul Movimento 5 Stelle di Mascalucia

ELEZIONIMASCALUCIA.IT @ All Right Reserved 2018 |  AMMINISTRATORE  SEBASTIANO CATANIA                                                                                                     email:     info@mascalucia5stelle.it

24/05/2018, 11:57



La-Linea-307--costa--90.000€--ai-cittadini


 Occorre una mobilità integrata a costi sostenibili per i cittadini e servizi utili ed efficienti.



Laframmentazione territoriale costringe icittadini di Mascalucia a muoversi con mezzi propri e in particolare gli anziani e i diversamente abili a scontrarsi con l’ASSENZA di SERVIZI efficienti ed economicamente sostenibili. 

Il centro cittadino è spesso nel caos, con autoin doppia fila; le piccole aree commerciali di quartiere sono abbandonate; la giungla del traffico di ingresso ed uscita dalle scuole rallenta la circolazione nelle ore di punta; non c’è nessuna vera sorveglianza sul traffico e di certo non ci guadagna la nostra salute né la tasca con tempo e carburante sprecati e  CO2  a volontà.

Per ilM5S  affrontare la  pianificazione della mobilità  significa  averchiaro il seguente quadro.   

Sulla MOBILITA’ dell’AREA METROPOLITANAche coinvolge  gli spostamenti verso Catania e i paesi limitrofi, l’amministrazione uscente e i suoi consiglieri di maggioranza finora  hanno avuto  un  approccio  deltutto improvvisato e antieconomico.    

La convenzione AMT per ilservizio della Linea  307 appare utile, ma sicuramente INEFFICIENTE e soprattutto ANTIECONOMICA: il comune di Mascalucia  paga  fatture per  circa  90.000  Euro alla società AMT e i cittadini pagano ugualmente il biglietto. 
In campagnaelettorale volano promesse dipotenziamento della linea, senza dire che tale pseudo potenziamento lo  pagherebbero di nuovo  i cittadini controla totale  insostenibilità economica.

Il M5S intende lavorare per un  Piano della Mobilità Sostenibile Metropolitana che preveda  di organizzare iltrasporto pubblico metropolitano attraverso un’intesa tra  le società che si occupano di trasporto quali  AST, FCE, AMT, RFI...

Bisogna giungere ad una gestione integrata e modale (come le "normali"  città europee o italiane, ad esempio Torino)  e  cheeviti le sovrapposizioni di linee: AST  edAMT  fanno la stessa  cosa  ma  senza pianificazione.  

Occorre puntare ad una  mobilità  metropolitana con un solo abbonamento (annuale,  mensile o settimanale) per accedere a tutti  i servizi  di linea pubblici  con  anelli tariffari in base alla distanza dall’area del centro urbano (U)  e delle varie aree  suburbane.     
Occorre dare sostegno ai progetti di trasporto su ferro economicamente fattibili e sostenibili.  Il progetto monorotaia Etna Rail  si  è arenato, poiché l’autoritàsugli appalti  ha vietato il  project financing con partecipazione pubblica superioreal  30%, al fine di evitare  giustamente  che i cittadini  paghino il costo maggiore dell’investimento  e poi  siano le sole società private  a goderne gliutili  ed il controllo.    

Bisogna andare verso l’apertura di  punti di car sharing (vedi Enjoy)  con convenzioni trasparenti e possibilmente con auto elettriche.     

Altraquestione è la MOBILITA’ LOCALE  il problema degli spostamenti  verso  il  centro cittadino e i piccoli centri commerciali diquartiere deve essere affrontato con azioni sostenibili e innovative.   

Riteniamo che debbano  essere eliminati gli spostamenti inutiliverso gli uffici e i servizi comunali  attraverso adozione ed implementazione seria delPiano Nazionale Agenda Digitale che con la carta digitale e la firma digitale permetterà di  accedere a servizi on line dal PC di casa, come le certificazioni, il protocollo  etc.  Lo facciamo tutti i giorni con le banche e con i nostri soldi, perché non dovrebbe essere possibile con il Comune?

L’AreaPedonale nel centro storico, oltre a favorire nuovi  servizi commerciali innovativi, diventa il baricentro di percorsi  sicuri,  pedonali e ciclabili  (con  bike sharing), con  aree parcheggi  riqualificate e funzionali a delle nuove  ZTL zone a traffico limitato e Zone 30.  

Occorre istituire un servizio di Mobilità  Comunale  a chiamata attraverso  un Taxi  a tariffe convenzionate e l’utilizzo  anche  dei  bus  scolastici.  

La sicurezza  nella mobilità va potenziata attraverso  unosservatorio  pubblico  comunale che renda noti i dati relativi agli incidenti. 

I Percorsi  decorosi e sicuri  permetteranno  a un anziano o una mamma con passeggino o un diversamente abile di potersi muovere senzabarriere e pericoli. 

Nonultimo, occorre sensibilizzare la cittadinanza attraverso un periodo di "rieducazione" cittadina, che vada dalla Tolleranza 1   alla Tolleranza zero  nell’applicazione delle regole delcodice stradale e della buona educazione. A questo scopo la Polizia Municipale deve essere presente sul territorio.  

Questo è ilnostro piano sulla mobilità  per Mascalucia:   Sicurezza, Decoro, Educazione, Salute.

Se dopo averconfrontato  il nostro progetto con quello deglialtri candidati  a sindaco  e candidati consiglieri  lo ritieni credibile, ricordalo il 10 Giugno. 

Noi abbiamole competenze e l’onestà per realizzarlo. 

#salernosindaco




1

ALTRI POSTS IN EVIDENZA

La Linea 307 costa 90.000€ ai cittadini

24/05/2018, 11:57

La-Linea-307--costa--90.000€--ai-cittadini

Occorre una mobilità integrata a costi sostenibili per i cittadini e servizi utili ed efficienti.

Create a website