{

MOVIMENTO 5 STELLE MASCALUCIA

{
{
{

Blog & News


facebook
twitter
gplus
youtube

Ultime notizie, news. articoli sul Movimento 5 Stelle di Mascalucia

ELEZIONIMASCALUCIA.IT @ All Right Reserved 2018 |  AMMINISTRATORE  SEBASTIANO CATANIA                                                                                                     email:     info@mascalucia5stelle.it

30/03/2018, 20:22



RIFIUTI:-L’EFFICIENZA-DIMINUISCE,-LE-TARIFFE-AUMENTANO!


 Per farvi qualche esempio, i locali ad uso abitativo passano da 3,50 euro al mq a 3,78 euro al mq. Chi ha sempre pagato di più, cioè i pubblici esercizi, ristoranti, bar, pizzerie e simili, passano da 15,05 euro al mq a 16,25.




RIFIUTI: L’EFFICIENZADIMINUISCE, LE TARIFFE AUMENTANO!  

È stato convocato un Consiglio Comunale straordinario e urgente stasera 30marzo 2018 alle 20:00 per l’approvazione delle tariffe e del piano finanziario TARI.Ieri, infatti, anche la seconda convocazione ha visto la mancanza delnumero legale, "obbligando" la Presidenza a convocare in fretta la seduta dioggi, al fine di tentare la deliberazione del tributo prima della scadenza del31 Marzo 2018.Nel caso in cui il nuovo piano tariffario non venisse approvato, tuttoresterebbe invariato come nel 2017.

IL NUOVO PIANO TARIFFARIO PREVEDE AUMENTIDELLA TARI 
Come sapete, è previsto per il 2018 un aumento dell’8% sulla tariffa. Sipassa, infatti, da un costo annuo di € 4.758.303,48a € 5.101.631,05.Per questo motivo sono state rideterminate le categorie delle utenze. Perfarvi qualche esempio, i locali ad usoabitativo passano da 3,50 euro al mq a 3,78 euro al mq. Chi ha semprepagato di più, cioè i pubblici esercizi,ristoranti, bar, pizzerie e simili, passano da 15,05 euro al mq a 16,25. Confrontando le tabelle del 2017 con quelle del 2018 vediamo che i costiaumentano alle voci relative a raccolta, trasporto e spazzamento che, passanoda un milione e duecentomila euro a un milione e quattrocentomila euro. Ancheil servizio di raccolta differenziata nelle piattaforme aumenta, passando da512mila euro del 2017 a 534mila euro nel 2018. Si aggiungano gli aumenti del costo di trattamento e smaltimento, chepassano da 654mila euro a 763mila euro... una bella botta! I costi del personale addetto al servizio di N.U. nel 2017 hanno avuto unvalore di un milione e settecentomila euro. Nel 2018, invece, compreso l’adeguamentostipendiale relativo agli anni 2014/2015, resta pressoché invariato. Siaggiungono però 136mila euro di conguagli per la differenza di costi rilevati tra la previsione di spesa e i daticonsuntivi (insomma, la previsione dell’anno scorso era inferiore rispettoalle spese effettive che sono state poi effettuate...). I costi per l’ATO sono aumentati,i costi del controllo sul territorio sono raddoppiati, come anche i costi amministrativi....ecosì via.   

LA MAGGIORANZA VUOLE LAVARSENE LE MANI? MA GLI AUMENTI SCATTERANNO LO STESSO! 
Ho dovuto fare questa analisi, forse un po’ noiosa, per dirvi che, malgradoabbia già esternato ieri in consiglio i motivi che mi trovano contrariaall’approvazione delle proposte di delibera, stasera sarò di nuovo presente inAula. Sarò presente per vedere chi saràpresente e che cosa voterà. Perché non vorrei mai che CHI ha sostenuto per5 anni l’amministrazione Leonardi, approvandone così le scelte e le azioni cheoggi portano (anche) a questo aumento, pensi che basti non essere presente onon votare, per lavarsene le mani e togliersi dall’imbarazzo. Perché così nonè. Questo aumento, rimandabile ma non annullabile, peserà comunque sulle spalledei cittadini, che sono stati, sono e saranno sempre coloro che dovrannocoprire l’intero costo della tariffa. Credo per questo che i consiglieri dimaggioranza avrebbero già dovuto essere presenti ieri e prendersi la responsabilitàdi approvare o no queste delibere. Resta fermo che in caso di mancataapprovazione, l’Ente si troverebbe con una tariffa che non coprirà i presunticosti di quest’anno, lasciando ai successori la patata bollente.    

MAGARI FACESSIMO COME AD AUGUSTA! 
Per ultimo, vorrei spendere qualche parola nei riguardi dell’AssessoreSangiorgio che ieri in aula parlava dei conti della città di Augusta in meritoalla gestione rifiuti, per difendersi da possibili attacchi che in realtà nonci sono neanche stati. Ebbene, Augusta, "cittadina pentastellata" che haattivato le buone pratiche della raccolta differenziata proprio con l’amministrazione5 stelle, in soli 10 mesi (dati regionali pubblicati dalla Regione Siciliana),è passata da una percentuale dell’8,9% di gennaio 2017 al 28,7% di Novembre2017 con un incremento del 300% in un anno. Inoltre, gli utenti registrati allaloro isola ecologica mobile sono già 1500. Si veda poi il loro sito dedicatoalla raccolta differenziata: http://www.augustasidifferenzia.itMascalucia, invece, è da anni ferma tra il 30 ed il 40%, riuscendo solo in unmese a superare il 50%. Risultato che non si è più ripetuto.   

ISOLE ECOLOGICHE DESERTE 
L’amministrazione Leonardi continua a vantarsi di aver attivato l’aperturadi un secondo CCR (Centro Comunale di Raccolta), ma non dice che in quello apertoda anni, non si è riusciti a raggiungere neanche le 300 utenze di contribuentiche utilizzano il centro per il conferimento dei rifiuti. Quest’anno abbiamodati ancor più sconfortanti dell’anno precedente, in quanto solo 214 utenze  su circa 12000 hanno utilizzato l’isolaecologica. L’amministrazione potrebbe aprire e mantenere i costi di altre dieciisole eologiche, ma a che servirebbero se non si incentivano i Cittadini all’utilizzo?Di chi è il compito di dare indirizzi di politiche premianti per invogliare icittadini ad utilizzare questo prezioso strumento?  

NEBBIA SUL COMPOSTAGGIO DOMESTICO
Un’altra buona pratica immersa nelle nebbie è il compostaggio domestico,che era stato avviato grazie ad una proposta in sinergia tra m5s locale eRifiuti Zero, coinvolgendo e formando circa 500 famiglie all’utilizzo dellaparte umida per la pratica del compostaggio domestico. Ebbene, ad oggi di talepratica si sconosce il meccanismo di controllo, chi e come la porta avanti, seeffettivamente non conferisce più la frazione umida ecc. Un’altra occasionegettata al vento perché nel nostro comune si potesse ridurre la produzione dirifiuti e di conseguenza i costi e le tariffe.

IN DEFINITIVA, ANCORAUNA VOLTA, L’EFFICIENZA DIMINUISCE, LE TARIFFE AUMENTANO, I CONSIGLIERI DIMAGGIORANZA FANNO SOLO I LORO INTERESSI, L’AMMINISTRAZIONE  È ALLO SBANDO.                                                   
Agata Montesanto, Consigliera M5S Mascalucia     
 


1

ALTRI POSTS IN EVIDENZA

RIFIUTI: L’EFFICIENZA DIMINUISCE, LE TARIFFE AUMENTANO!

30/03/2018, 20:22

RIFIUTI:-L’EFFICIENZA-DIMINUISCE,-LE-TARIFFE-AUMENTANO!

Per farvi qualche esempio, i locali ad uso abitativo passano da 3,50 euro al mq a 3,78 euro al mq. Chi ha sempre pagato di più, cioè i pubblici esercizi, ristoranti, bar, pizzerie e simili, passano da 15,05 euro al mq a 16,25.

Create a website