domenica 21 maggio 2017

PRO LOCO DI MASCALUCIA...A FAVORE DI CHI?

28 Marzo 2017: Inaugurazione della nuova sede della Pro Loco all'interno dell' Auditorium Comunale. 
Da sinistra  Giovanni Leonardi (Sindaco di Mascalucia), Luca Sammartino (Deputato regionale PD, ex art.4), Maria Scardaci Presidentessa della Pro Loco di Mascalucia

Le Pro Loco dal latino, letteralmente «a favore del luogo» sono associazioni locali nate con scopi di promozione e sviluppo del territorio. Norme di carattere regionale ne stabiliscono l'appartenenza o meno all'albo regionale valutando la presenza di determinati requisiti. 

In Sicilia le Pro Loco dipendono dall'Assessorato del turismo, dello Sport e dello Spettacolo il quale  con questo DECRETO DIRIGENZIALE, ha riconosciuto l'UNPLI quale organismo di consulenza ed assistenza alle Pro Loco associate. Le stesse, devono essere iscritte all'albo regionale diviso per provincie come si evince da diversi decreti e norme di riferimento facilmente riscontrabili in rete.

Ma perchè ci interessiamo di Pro Loco? 

La Pro loco di Mascalucia iscritta anche all'albo per le associazioni no profit del Comune di Mascalucia, lo scorso aprile, dalla propria pagina Facebook condivideva diversi post che sponsorizzavano le primarie del Partito Democratico che si sarebbero svolte qualche giorno dopo...

Ciò è visionabile dalle immagini recuperate dalla pagina in questione, prima che le stesse venissero eliminate dal social network: 

I post invitavano a "votare e fai votare Matteo Renzi" riportando la seguente dicitura: 

"Il 30 Aprile con e per Luca Sammartino, capolista alle primarie del PD, a Catania VOTA E FAI VOTARE MATTEO RENZI". 




Ci chiediamo, come mai la Pro Loco di Mascalucia che fa parte delle associazioni locali regolarmente iscritte all'Albo Comunale, nate con scopi di promozione e sviluppo del territorio, “CONTRO OGNI ETICA”, sponsorizzi e sostenga  in modo palese e manifesto per mezzo della sua pagina Facebook, la "Mozione
Renzi" e il suo capolista per Catania Sammartino.



L'iscrizione al regolamento comunale che tra le finalità ha: (art.1 comma 3)  "l'espressione di partecipazione, solidarietà e
pluralismo della società civile; Attraverso il quale il Comune promuove il loro sviluppo e ne favorisce l'originale apporto al conseguimento di finalità di carattere civile, sociale, culturale, ricreativo, sportivo e di tutela ambientale per migliorare la qualità della vita e per contrastare l'emarginazione", va in assoluto contrasto con l'espressione partitica manifestata dalla Pro Loco locale. 

I suoi compiti si sono modificati in altro?




Il Movimento 5 Stelle di Mascalucia e il Meetup Amici di Beppe Grillo locale, dopo la pubblicazione dei post della Pro Loco di Mascalucia, ha sollevato la questione, pubblicando in data 28 Aprile 2017  il post di denuncia pubblica, visionabile QUI della quale riproponiamo una immagine qui a fianco. 



Per queste ragioni  ci si aspettava dalla stessa Pro Loco e dal suo  Presidente Maria Scardaci delle spiegazioni pubbliche e comprensibili. Invece quello che è accaduto, è stata la pubblicazione di un post successivo,  dove con assoluta leggerezza si riprende la questione, senza dare le dovute spiegazione e dichiarando che: "La politica la fanno loro screditando gli altri che non fanno la loro stessa politica". 
Non capiamo se con queste parole si stia ammettendo "ingenuamente" che la Pro Loco per l'appunto, faccia nel nostro paese,  politica... 

Anche questo post è stato successivamente cancellato dagli stessi amministratori della pagina. 



Ci chiediamo tra l'altro se il Sindaco e l'Assessore al turismo, allo spettacolo e allo sport di Mascalucia siano venuti  a conoscenza di questo increscioso fatto, che sicuramente è arrivato alle orecchie degli amministratori comunali e se non sia il caso di  ricordare alla Pro Loco quale sia la sua missione, sempre che non convenga invece un assordante silenzio...



Se vi è capitato di visitare  la pagina della Pro Loco di Mascalucia, che a tutt'oggi accoglie purtroppo una platea veramente scarsa che potrebbe sfruttare maggiormente il  potenziale comunicativo enorme, in un territorio ricco come il nostro, possiamo affermare che i suoi contenuti non rispondono alle caratteristiche necessarie per una pro loco, che dovrebbe svolgere attività di valorizzazione turistica delle realtà e delle potenzialità naturalistiche, culturali, storiche, sociali e gastronomiche delle località in cui operano (non le ricette della Parodi o i post dei candidati alle prossime regionali, il compleanno del presidente, ecc...). 











Ritenendo grave quanto accaduto,  e considerato l'assordante silenzio dell'amministrazione comunale di Mascalucia, abbiamo segnalato all'UNPLI quale organo di consulenza ed assistenza delle Pro Loco e all'Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo quale organo VIGILANTE di riferimento, i fatti sino a qui descritti al fine di valutare ogni opportuna azione risolutiva.

Un atteggiamento del genere, intrapreso dalla Pro Loco locale, può ledere l'immagine della Pro Loco stessa, che potrebbe essere identificata politicamente perdendo l'identità collettiva e inclusiva di promozione del territorio a favore dell'intera comunità mascaluciota, la quale,   non può e non vuole da una parte  identificarsi in uno specifico orientamento politico e dall'altra perdere uno strumento utile all' azione ricreativa e sociale.


La Portavoce al Consiglio Comunale Agata Montesanto
Il Meetup Amici di Beppe Grillo Mascalucia

Nessun commento:

Posta un commento